Galleria fotografica

Colosimi

RSS di Ultima Ora - ANSA.it

Normativa

Regolamento albo pretorio

 

Regolamento per la concessione passi carrabili

 

Regolamento applicazione ICI

 

Regolamento illuminazione votiva cimiteri comunali

 

Regolamento comunale applicazione IRPEF

 

Regolamento per l'ordinamento degli Uffici e dei Servizi

 

Regolamento responsabilità e procedimenti disciplinari

 

Regolamento Consiglio Comunale

 

Regolamento utilizzo autovettura servizi sociali

  

Regolamento per gli adempimenti toponomastici

 

Regolamento comunale per l'acquisizione in economia di beni, servizi e lavori

 

Regolamento TARSU

 

Regolamento procedimento amministrativo e accesso ai documenti amministrativi

 

Regolamento IMU

 

Aliquote IMU

 

 

L'art.8.7, lett. f-bis del D.L. 13 maggio 2011, convertito in legge 12 luglio 2011, n. 106 (in vigore dal 13 luglio 2011), ha inserito il comma 3-bis all'art. 8 della legge 15 dicembre 1990, n. 386.

Ai sensi di tale norma l'autenticazione della sottoscrizione della quietanza liberatoria del pagamento dell'assegno emesso senza provvista dopo la scadenza del termine di presentazione, può essere ora effettuata anche dal funzionario incaricato dal Sindaco, ai sensi dell'art. 21 c. 2, del D.P.R. 445/2000.

 

In precedenza l'autentica era di competenza esclusiva dei notai.

L'autentica è rilasciata gratuitamente, tranne il pagamento del diritto di segreteria di euro 0,52 ed è soggetta all'imposta di bollo di euro 14,62.

 

Scarica il modulo di quietanza liberatoria

 

Riferimenti Normativi

 

Legge 15 dicembre 1990, n. 386 e successive modificazioni. Art. 8.

(Pagamento dell'assegno emesso senza provvista dopo la scadenza del termine di presentazione).

1. Nei casi previsti dall'articolo 2, le sanzioni amministrative non si applicano se il traente, entro sessanta giorni dalla data di scadenza del termine di presentazione del titolo, effettua il pagamento dell'assegno, degli interessi, della penale e delle eventuali spese per il protesto o per la constatazione equivalente.

2. Il pagamento può essere effettuato nelle mani del portatore del titolo o presso lo stabilimento trattario mediante deposito vincolato al portatore del titolo, ovvero presso il pubblico ufficiale che ha levato il protesto o ha effettuato la constatazione equivalente.

3. La prova dell'avvenuto pagamento deve essere fornita dal traente allo stabilimento trattario o, in caso di levata del protesto o di rilascio della constatazione equivalente, al pubblico ufficiale tenuto alla presentazione del rapporto mediante quietanza del portatore con firma autenticata ovvero, in caso di pagamento a mezzo di deposito vincolato, mediante attestazione della banca comprovante il versamento dell'importo dovuto.

3-bis. L'autenticazione di cui al comma 3 del presente articolo e' effettuata ai sensi dell'articolo 21, comma 2, del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.

L'autenticazione deve essere rilasciata gratuitamente, tranne i previsti diritti, nella stessa data della richiesta, salvo motivato diniego.

4. Il procedimento per l'applicazione delle sanzioni amministrative non può essere iniziato prima che sia decorso il termine per il pagamento indicato nel comma 1.

 

Decreto Legislativo n.196/2003 (Privacy)

Comune di Colosimi (CS) Via Variante Provinciale-87050 

Tel. 0984/963003 - Fax 0984/1780448

P. IVA 00375660784

 

Contatore accessi al sito (dal 23-09-2010)

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.157 secondi
Powered by Asmenet Calabria